Ultima modifica: 20 Aprile 2017

Alla scoperta del Cav di Besana

Alla scoperta del Cav di Besana

Il giorno 30 marzo, nella classe 2F, A? avvenuto la�� incontro con la signora Donata, una volontaria del Centro Aiuto alla Vita (CAV).

Una delle sedi  del CAV, associazione presente sul territorio nazionale, si  trova infatti a Besana. Da  trenta��anni questa associazione A? un pilastro fondamentale della nostra cittA� ed A? stata creata a seguito della legge 194, che  legalizza la��aborto e che A? entrata in vigore nel 1978.

La signora Donata ci ha spiegato di cosa si occupa il CAV: aiutare le donne che affrontano una gravidanza difficile. Le motivazioni che possono indurre le donne a considerare la��aborto sono di diverso tipo: economiche, sociali, etc. Spesso perA? le donne si rivolgono al Centro Aiuto alla Vita per ottenere un supporto e le volontarie del CAV intervengono considerando ciA? che puA? essere di aiuto alla situazione di ognuno.

I tipi di aiuti principali che il CAV offre sono:

  • la distribuzione di vestiti, seggiolini, marsupi , lettini, etc. A questo proposito, la sede di Besana  A? aperta il giovedA� mattina e il primo sabato di ogni mese per  ricevere e distribuire questi materiali. Spesso, infatti, questi oggetti vengono donati al CAV da famiglie che non ne hanno piA? bisogno perchA� i loro figli sono cresciuti.
  • la distribuzione di latte e pannolini. Questi prodotti invece vengono acquistati dal Cav e, poi, distribuiti a domicilio a chi ne ha bisogno.

Un aspetto fondamentale che questa associazione non tralascia A? la conoscenza diretta delle persone che chiedono aiuto; conoscerle personalmente permette di  valutare la complessitA� del problema e creare un rapporto di amicizia, di sostegno e di confidenza che, spesso, puA? durare anche per anni.

La signora Donata ha poi risposto ad alcune nostre domande.

PerchA� ha deciso di diventare volontaria?

a�?Ho deciso di diventare volontaria per sostenere la donna e la vita che porta in grembo. Durante la mia prima gravidanza, infatti,  A? mancata mia nonna a cui ero molto legata. Ho passato sia un momento di gioia per la��attesa di mio figlio che un momento di dolore per la scomparsa della nonna e ho visto, in breve tempo, la��inizio e la fine della vita; questo mi ha portato a riflettere su quanto meravigliosa fossea�?.

Cosa��A? per lei la vita?

a�?La vita ha un valore importante, quindi ho voluto impegnarmi affinchA� ogni vita potesse esserci, potesse venire al mondo e potesse essere bella. Impegnandomi nella��associazione, anche la mia vita A? diventata piA? bella  e ho capito la��importanza della��aiuto reciprocoa�?.

Ci puA? raccontare una recente esperienza che ha vissuto?

a�?Poco piA? di una settimana fa una donna in gravidanza mi ha raccontato perchA? volesse abortire. Sua marito ha perso il lavoro lo scorso  settembre ed ella non sa come mantenere la famiglia. Ha chiesto aiuto alla sua vicina di casa che la��ha messa in contatto con noi. Dopo un primo  incontro, abbiamo ricevuto una chiamata in cui ci diceva che aveva deciso di tenere il bambino, grazie al nostro aiutoa�?.

Ha dei progetti per il futuro del CAV?

a�?Abbiamo incominciato ad ampliare i progetti per le scuole; stiamo aprendo una pagina di facebook; stiamo organizzando feste per le mamme, i volontari e le famiglie. Una��idea che abbiamo in mente da molto tempo A? quella di proporre un cineforum, dove proiettare film legati al valore e alla��importanza della vitaa�?.

Dopo questo incontro con la signora Donata A? venuta anche a noi la voglia di aiutare il CAV. Vi consigliamo quindi di non buttare vestitini vecchi o accessori per la prima infanzia, ma di donarli al CAV portandoli nella sede di via Santa Caterina il giovedi mattina o il primo sabato del mese. Inoltre, la signora Donata ci ha detto che stanno per nascere diversi bambini alle cui mamme il CAV ha prestato aiuto e stanno preparando dei corredini per la nascita. Noi della classe 2F vorremmo partecipare alla creazione dei corredini con la��acquisto di biberon, succhiotti, bavaglini per neonati.
Sarebbe poi bello avere qualche foto del neonato che abbiamo a�?adottatoa�? o addirittura farne la conoscenza.

Ringraziamo vivamente la signora Donata che ci ha aperto gli occhi sulla��importanza che ha la nostra vita e quella di tutti.

zoloft order online, buy zithromax Maria Vittoria Aliprandi

Chiara Frigerio

Giovanni Cremon

2F