Ultima modifica: 21 Ottobre 2016

Il coraggio di non mollare

 

ratatouille_0629

Ormai abbiamo incominciato un nuovo anno scolastico e, come sempre, siamo stati accompagnati da un personaggio particolare, in questo caso da Remy, il famoso topolino di “Ratatouille”.

Lui sogna di essere un cuoco e mi ha stupito il fatto che, con i suoi piatti, riesca a creare nuove sensazioni e nuovi sapori.

Il topo ammira molto gli uomini perchA� loro non si limitano a sopravvivere; loro creano e mescolano i sapori che rendono la vita unica.

Secondo me, Remy rappresenta la��impossibilitA� di raggiungere i propri sogni; ma con impegno, volontA� e costanza la parola “impossibile” sembra non avere piA? alcun senso.

Giorno dopo giorno, il topolino si accorge sempre piA? di essere diverso dai suoi compagni che vivevano di razzie; lui vuole essere un cuoco, non un ladro che si accontenta del cibo-spazzatura; lui vuole mescolare i gusti, sentire nuovi sapori e creare nuovi piatti.

Io penso che sia possibile anche per me cercare di essere come Remy che non si limita a sopravvivere; per fare ciA?, bisogna cercare di superare i propri limiti, aver il coraggio e la tenacia di non mollare, amare ciA? che si fa e combattere per realizzare i nostri sogni.

Remy, passo dopo passo, sviluppa il suo talento; grazie al percorso che stiamo facendo a scuola, anche noi stiamo lentamente scoprendo i nostri talenti; ogni azione che svolgiamo quotidianamente A? un piccolo passo del nostro cammino.

Remy mi ha insegnato che i sogni sono importanti e sono il motore della nostra vita.

Ciascuno di noi deve trovare i propri sogni e, per poterli realizzare, bisogna crederci e lottare per essi.

La vita assomiglia molto alla cucina; se avrA? saputo trovare i giusti ingredienti e avrA? saputo miscelarli usandoA� le giuste dosi con passione ed entusiasmo, da grande avrA? reso la mia vita completa e ricca di sapori come un piatto di Remy.

 

Stella Caspani

2F can i buy zoloft online, zithromax without prescription