Ultima modifica: 21 Marzo 2017

La mia passione per la scrittura

Fin da piccola ho coltivato la passione per la scrittura.                                                                        Adoravo raccontare tutto ciA? che mi accadeva, attraverso una penna e un foglio bianco. Con il passare del tempo, ho incominciato ad arricchire ogni mio testo con parole ed espressioni sempre piA? ricche e ben formate, prese da alcuni libri, che in quel momento mi piacevano particolarmente. Cercavo di immedesimarmi nello scrittore, cercando di capire cosa significasse poter scrivere un proprio libro.

                                                                                                                                                      Quando la mia professoressa di lettere ci ha proposto di  incontrare la��autore di alcuni libri che avevamo letto, rimasi sconvolta, in senso positivo: potevo finalmente realizzare ciA? che da bambina avevo sempre sperato…

Luigi Ballerini, lo scrittore che abbiamo incontrato, a parer mio, A? un uomo che possiede una fantasia immensa: basta solamente leggere un suo libro per poter capire che ha davvero la passione verso il suo lavoro.                                                                                                                                                                                      Durante il nostro incontro ci ha raccontato i vari passaggi necessari per pubblicare un libro, i vari cambiamenti che subisce il testo prima della pubblicazione e anche gli anni che egli ha impiegato per poter ricevere un a�?sA�a�? da una casa editrice. Tutto ciA? mi ha affascinato, non pensavo che, per scrivere un libro, ci volesse cosA� tanto lavoro e mi sono meravigliata davanti alla tenacia che ha avuto nel non mollare, anche dopo sette anni di rifiuti.                                                                                                                                                                             Luigi, per concludere in bellezza la��incontro, ci ha assegnato un compito: scrivere un nostro testo che poi sarebbe stato corretto da lui e dalla nostra professoressa di lettere.                                                                                                Nonostante la paura e la tensione che quella�� annuncio aveva suscitato in me, ero davvero felice di poter esprimere il mio talento e sentire il parere di un esperto.                                                                                                                                          La costruzione del mio testo A? stata liscia come la��olio. Le idee sono arrivate subito e tutto ciA? che scrivevo rispecchiava appieno le mie aspettative. Il risultato finale A? stato un racconto ricco di emozioni e che conteneva tutto ciA? che in tredici anni di vita ho cercato di esprimere: la passione che provo nello scrivere. Certo non sapevo se il testo gli sarebbe piaciuto, ma speravo con tutta me stessa di poter aver almeno attirato la sua attenzione.                                                                                                                                                                           I giorni passavano e la�� ansia cresceva sempre di piA?, finchA� non A? arrivato il momento in cui Luigi Ballerini ci avrebbe riconsegnato i nostri testi. Dato che sono la prima della��elenco alfabetico, la restituzione A? cominciata da me.                                                                                                                                                                                        Non so ben descrivere cosa ho provato nel momento in cui ha detto: a�?Ti ho dato sA�a�?. Mi A? piaciuto molto! Dire che il mio cuore stava per uscire dal petto per la��emozione A? troppo poco. Sono riuscita, finalmente, a compiere il primo passo verso il mondo della scrittura, verso tutto ciA? che da piccola ho sempre sognato.

 

Maria Vittoria Aliprandi  buy celebrex online without prescription, purchase Zoloft

2F