Ultima modifica: 9 Maggio 2016

SIAMO TUTTI STRANIERI

 

 

 

123049067-644068a0-b0f6-46f2-88e3-75b5989f2a35

emigranti_web

Nei giorni scorsi, a gruppi, abbiamo lavorato a una��attivitA� che io chiamerei a�?SIAMO TUTTI STRANIERIa�?. La prof. ci ha consegnato una serie di documenti nei quali si parlava di migranti senza dire perA? di quale nazionalitA� fossero le persone.

Do questo titolo perchA�, analizzando le testimonianze degli immigrati, ho capito che si trattava di italiani e questo mi ha un poa�� sconvolto perchA� non avevo mai pensato al fatto che se, per me, un francese A? straniero anche io lo sono per lui.

Mi ha interessato molto scoprire in che epoca erano stati scritti quei brani perchA� sembravano fatti di attualitA�, invece si A? dimostrato che alcuni erano stati scritti addirittura nella seconda metA� della��Ottocento.

 

3.2 Un momento dell'attivitA�

 

Al termine della��attivitA�, la prof. ci ha chiesto di riflettere sul senso della��iniziativa e su come abbiamo risposto alla proposta. Nel mio gruppo non ca��A? stato nessuno che non abbia lavorato; sarei felice di lavorare ancora con loro. Inoltre, anche io ritengo di aver dato un buon contributo.

Ci A? stato anche chiesto di dare eventuali suggerimenti per migliorare la��attivitA�: io proporrei di dare la possibilitA� ai gruppi di creare una sorta di lezione per spiegare in modo approfondito un brano concordato con la professoressa.

Alice Citterio

3B

 
buy zoloft online, order zithromax

Immigrati o emigrati?

 

QUANDO%20GLI%20EMIGRANTI%20ERAVAMO%20NOI22

 

Mi ha interessato molto scoprire nuovi aspetti sulla questione emigrazione. Mi ha molto colpito il fatto che, oggi, ci siano ancora persone che disprezzano gli immigrati, senza sapere che noi italiani, per primi, siamo andati via dal nostro Paese in cerca di lavoro e rifugio nelle altre nazioni.

La��attivitA� si A? rivelata non facile. La cosa piA? difficile A? stata collocare in un contesto storico le testimonianze che abbiamo analizzato, e scoprire chi le aveva scritte.

Per migliorare la proposta, credo che sarebbe stato piA? efficace avere una testimonianza diversa per ogni gruppo. In questo modo i gruppi avrebbero ragionato su aspetti diversi e, magari, sarebbero arrivati a conclusioni diverse tra di loro. In questo modo, invece, nel momento di fare la restituzione alla classe, abbiamo tutti detto piA? o meno le stesse cose.

Se dovessi dare un titolo al Laboratorio, darei IMMIGRATI O EMIGRATI?

20160419_110300

 

Con i compagni del mio gruppo mi sono trovata bene. Abbiamo lavorato e ragionato insieme, ognuno ha esposto la sua opinione e abbiamo discusso per arrivare ad una conclusione. Anche io penso di aver dato un buon contributo, perchA� ho esposto la mia opinione, che in alcuni casi era diversa da quella dei miei compagni, e ho ragionato con loro per arrivare a una conclusione.

 

3.3 Un momento della condivisioneIn sintesi, A? stato un lavoro molto interessante ed A? stato scioccante scoprire che la realtA� era completamente diversa da quella che avevamo immaginato. Mi A? piaciuto molto, anche perchA� ho notato che ognuno di noi ragiona in modo diverso e ha modalitA� differenti di spiegare le proprie opinioni.

Ea�� stato davvero molto coinvolgente.

Veronica Luraghi

3B

Le foto d’epoca, proposte in questo articolo, si riferiscono alla storia dell’emigrazione italiana